Un cammino verso la completezza.

La medicina tradizionale cinese indica la menopausa come una seconda primavera, un nome bellissimo che evoca quel senso di rinascita che tante donne testimoniano e che simboleggia le energie e le opportunità ritrovate.

Varie ricerche mettono in evidenza come una donna, con buona autostima e percezione corporea, indipendente, ancora impegnata nel lavoro oppure impegnata socialmente o con uno scopo importante nella vita, riesca ad affrontare meglio i sintomi che, inevitabilmente, la menopausa comporta.

Clicca qui per ricevere, in regalo, il pdf “Menopausa non ti temo”.

Quella dei cinquant’anni e oltre è una fase di grandi opportunità e non solo di problemi, è importantissimo restare in contatto con i nostri sogni, progetti, desideri. Le nostre aspettative positive hanno un enorme potere, non associamo il passare del tempo solo al concetto di perdita. Durante la “seconda primavera”, molte donne vivono momenti estremamente importanti: un nuovo lavoro, un nuovo amore, nuove amicizie, nuovi interessi. Certo, è inutile negare che le energie non sono più quelle di una volta, pazienza, accettiamo questo dato di fatto ma adoperiamoci per creare o mantenere le condizioni affinché il nostro corpo possa continuare a sorreggerci.

Ti sei accorta che con il passare del tempo la tua personalità è più strutturata e non ti senti più così tanto in dovere di dimostrare quanto vali?

Ti sei accorta di avere maggiore autorevolezza?

Ha notato che con il passare degli anni è più facile stringere amicizia tra donne e creare rapporti sinceri e leali?

La competitività della giovinezza (che penalizza le donne così tanto!) lascia il posto alla saggezza, ci rilassiamo e ci concentriamo sulle cose più importanti come la salute e gli affetti.

La scomparsa delle mestruazioni non è sempre percepita negativamente, per tutte coloro che hanno vissuto il ciclo come qualcosa di inutile o doloroso, l’arrivo della menopausa è visto come l’inizio di un rinnovato benessere.

Infine, rispetto ai nostri coetanei maschietti poi, abbiamo un grande vantaggio, siamo più forti perchè siamo abituate a convivere con un corpo che a fase alterne può stare male o bene, il ciclo mestruale insegna. Siamo più forti psicologicamente, perché abbiano sempre dovuto lottare contro una società e una cultura che penalizza il corpo della donna, insomma siamo più “corazzate”. I maschi non invecchiano con facilità, non lo affermo io, è un dato di fatto.

Non spaventiamoci, dunque, siamo noi le prime che dobbiamo testimoniare quello che sperimentiamo negli anni che seguono la fine delle mestruazioni.

Seguimi su Instagram

Iscriviti al gruppo delle “imperfette”!

Uno spazio dove le Imperfette ma Sexy possono raccontare, confidarsi, sostenersi, parlare liberamente si sensualità, sessualità e di tanti argomenti ancora tabù.

Clicca qui

Scrivimi